Satelliti naturali di Marte

Fobos e Deimos ripresi dal Mars Reconnaissance Orbiter della NASA rispettivamente nel 2008 e nel 2009.Fobos e Deimos ripresi dal Mars Reconnaissance Orbiter della NASA rispettivamente nel 2008 e nel 2009.

 

 

 

 

 

 

 

Il pianeta Marte possiede due satelliti naturali di piccole dimensioni: Phobos e Deimos. Si tratta dell’unico pianeta roccioso del sistema solare interno a possedere un sistema di satelliti.Scoperti nell\’agosto del 1877 da Asaph Hall, percorrono orbite prograde quasi circolari, assai prossime al piano equatoriale di Marte. Fobos, il più interno, completa la sua orbita in poco più di un terzo del periodo di rotazione del pianeta – caso unico del sistema solare. Di conseguenza, è soggetto a significative azioni mareali da parte di Marte che determinano una costante riduzione dell’orbita e che ne causeranno infine la disgregazione.Hanno forma irregolare, non risolvibile dalla Terra. Sono stati fotografati e studiati prevalentemente da sonde spaziali il cui obiettivo primario è stato lo studio di Marte. La loro origine è una questione ancora aperta. Alcuni li ritengono asteroidi catturati, altri ipotizzano che si siano formati per accrezione nel processo che ha condotto anche alla formazione del pianeta Marte.

via Satelliti naturali di Marte – Wikipedia.

By saperebysomnians

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s