Giuseppe Benedetto Cottolengo

San Giuseppe Benedetto Cottolengo

Giuseppe Benedetto Cottolengo – Wikipedia

Giuseppe Agostino Benedetto Cottolengo (Bra3 maggio 1786 – Chieri30 aprile 1842) è stato un sacerdote italiano, il fondatore dellaPiccola Casa della Divina Provvidenza e delle congregazioni ad essa collegate: FratelliSuore e Sacerdoti del Cottolengo. Venne proclamato santo da Papa Pio XI nel 1934. La sua memoria liturgica è il 30 aprile.
By saperebysomnians

Floralia

Floralia – Wikipedia

Floralia o Ludi Florales erano giochi celebrati nell’antica Roma per onorare la dea Flora.
Dedicati alla dea protettrice dei boccioli, la prima celebrazione dei giochi risale al 238 a.C., con la dedica del santuario del Circo, ad opera degli edili plebei come responso della consultazione dei Libri sibillini a causa di una carestia (secondoVelleio Patercolo l’anno è il 241 a.C. Vennero poi abbandonati, finché nel 173 a.C., in occasione di una carestia, vennero nuovamente ripresi. Venivano celebrati dal 28 aprile (o 30 aprile) al 3 maggio, con cerimonie sfrenate e orgiastiche di tema pastorale. Durante questa festa era ammessa una maggior lascivia, con profusione di scherzi e grandi bevute.
Nei primi cinque giorni si eseguivano i ludi scaenici (rappresentazioni teatrali) e nell’ultimo giochi del Circo. Le donne erano vestite con colori sgargianti, mentre gli uomini decoravano il capo di ghirlande di fiori. Le attrici delle rappresentazioni di mimo si spogliavano dietro richiesta degli spettatori facendo la nudatio mimarum. Dopo le rappresentazioni teatrali, le celebrazioni si trasferivano al Circo Massimo: qui si dava la caccia ad animali domestici come capre e lepri, secondoOvidio per analogia con i campi coltivati protetti da Flora, ma Varrone sottolinea come gli animali cacciati in questa occasione fossero erbivori. Infine semi venivano sparsi in offerta propiziatoria.
La festività venne confermata da Gaio Giulio Cesare in occasione della sua riforma del calendario.
Il carattere licenzioso dei Floralia, con l’esibizione delle prostitute che si denudano a teatro fra gli schiamazzi del pubblico, indicherebbe nella mentalità politeista romana-italica un legame metafisico tra la sessualità umana e la fertilità vegetale, per cui stimolando l’una attraverso il rituale sacro, si stimolerebbe anche l’altra.
By saperebysomnians

Guerra del Vietnam

Guerra del Vietnam – Wikipedia

La guerra del Vietnam (in inglese Vietnam War, in vietnamita Chiến tranh Việt Nam) fu il conflitto combattuto tra il 1960 (data di costituzione del Fronte di Liberazione Nazionale filo-comunista) e il 30 aprile 1975 (caduta di Saigon), prevalentemente nel territorio del Vietnam del Sud, tra le forze insurrezionali filo-comuniste, sorte in opposizione al governo autoritario filo-americano costituito nel Vietnam del Sud, e le forze governative di questo stato, creato nel 1954 dopo la Conferenza di Ginevra, successiva alla cosiddettaguerra d’Indocina contro l’occupazione coloniale francese (1945-1954).
Il conflitto, iniziato in realtà fin dalla metà degli anni cinquanta con il primo manifestarsi di un’attività terroristica e di guerriglia in opposizione al governo sudvietnamita, vide il massiccio coinvolgimento diretto degli Stati Uniti d’America che incrementarono progressivamente le loro forze militari in aiuto al governo del Vietnam del Sud, fino a impegnare un enorme complesso di forze terrestriaeree e navali dal 1965 al 1972, con un massimo di quasi 550.000 soldati nel 1969[7]. La potenza nord-americana non riuscì, nonostante questo spiegamento di forze, a conseguire la vittoria politico-militare, ma subì al contrario pesanti perdite, finendo per abbandonare al suo destino nel 1973 il governo di Saigon. In appoggio alle forze americane parteciparono al conflitto anche contingenti inviati dalla Corea del Sud, dalla Thailandia, dall’Australia, dalla Nuova Zelanda e dalle Filippine.
Sull’altro versante intervenne direttamente in aiuto delle forze filo-comuniste dell’FLN (definite Viet Cong dalle autorità statunitensi e sudvietnamite) l’esercito regolare del Vietnam del Nord che infiltrò, a partire dal 1964, truppe sempre più numerose nel territorio del Vietnam del Sud, impegnandosi in duri combattimenti contro le forze statunitensi nel corso di offensive culminate nella campagna finale del 1975. Inoltre, la Cina e l’Unione Sovietica appoggiarono il Vietnam del Nord e le forze Viet Cong con continue e massicce forniture di armi e con il loro appoggio politico-diplomatico.
La guerra del Vietnam non interessò soltanto il territorio del Vietnam del Sud, ma coinvolse progressivamente il Laos (ufficialmente neutrale, ma in realtà oggetto di operazioni belliche segrete statunitensi e di infiltrazioni continue di truppe nord-vietnamite) e laCambogia, interessata massicciamente da attacchi aerei e terrestri americani (1969-1970) e infine invasa dalle forze nordvietnamite in appoggio alla guerriglia comunista dei Khmer rossi. Anche lo stesso Vietnam del Nord venne ripetutamente colpito da pesanti e continui bombardamenti aerei statunitensi (dal 1964 al 1968 e ancora nel 1972) sferrati per indebolire le capacità militari nordvietnamite e per frantumare la volontà politica del governo di Hanoi di continuare la lotta insurrezionale al sud.
La guerra ebbe termine nell’aprile 1975 con la caduta di Saigon, il crollo del governo del Vietnam del Sud e la riunificazione politica di tutto il territorio vietnamita sotto la dirigenza comunista di Hanoi. Gli Stati Uniti subirono la prima vera sconfitta politico-militare della loro storia e dovettero accettare il totale fallimento dei loro obiettivi politici e diplomatici.
Nella storiografia vietnamita questo conflitto è conosciuto come “guerra americana” (in vietnamita Chiến Tranh Chống Mỹ Cứu Nước, letteralmente “guerra contro gli americani per salvare la nazione”), o anche come Kháng Chiến Chống Mỹ (“guerra di resistenza contro gli americani”).
By saperebysomnians

Adolf Hitler

Bundesarchiv Bild 183-S62600, Adolf Hitler.jpg

Adolf Hitler – Wikipedia

Adolf Hitler (Braunau am Inn20 aprile 1889 – Berlino30 aprile 1945) è stato un politico austriaco naturalizzato tedescoCancelliere del Reich (Reichskanzler) dal 1933 e dittatore, col titolo di Führer, della Germania dal 1934 al 1945. Fu il capo del Partito Nazionalsocialista Tedesco dei Lavoratori (Nationalsozialistische Deutsche Arbeiterpartei), noto con il nome abbreviato di Partito Nazista, e il principaleideologo del nazionalsocialismo.
Hitler conquistò il potere cavalcando lo scontento e l’orgoglio ferito del popolo tedesco, a causa della sconfitta nella prima guerra mondialee della grave crisi economica che affliggeva la Repubblica di Weimar. Sfruttando la sua abilità oratoria e l’insoddisfazione delle classi medie e dei disoccupati, presentò un manifesto politico intriso di nazionalismoanticomunismo e antisemitismo, e dopo alterne vicende (fallito Putsch nel 1923, con conseguenti otto mesi di carcerazione) arrivò alla Cancelleria nel 1933. Nel 1934, dopo la morte del presidentePaul von Hindenburg, si attribuì per legge il titolo di Führer e Cancelliere del Reich, accentrando nelle sue mani i poteri dello Stato e instaurando un regime dittatoriale. Grazie a un possente ed efficace programma di ristrutturazione economica e riarmo militare, Hitler perseguì una politica estera estremamente aggressiva, volta principalmente ad espandere il Lebensraum (spazio vitale) tedesco a spese delle popolazioni dell’Europa orientale. In un susseguirsi di atti di sfida alla comunità internazionale, giunse ad invadere la Polonia il 1º settembre del 1939, provocando lo scoppio della seconda guerra mondiale. Sconfitto dagli eserciti alleati, con le truppe sovietiche ormai penetrate in città, si suicidò nel suo bunker di Berlino il 30 aprile 1945 insieme alla compagna Eva Braun, che aveva sposato poche ore prima.
Responsabile della morte di milioni di persone, Hitler fu fautore di una politica di discriminazione e sterminio che colpì vari gruppi etnici, politici e sociali (etnie romanìpopolazioni slaveminoranze religioseomosessualiprigionieri di guerracomunisti, oppositori politici,disabili fisici e mentali) e in particolar modo gli ebrei. Segregati sin dal 1933 dalla vita sociale ed economica del Paese, gli ebrei e le altre minoranze furono oggetto dal 1941 di un piano d’internamento ed eliminazione totale noto con il nome di “Soluzione finale“, al quale ci si è riferiti sin dall’immediato dopoguerra con il termine di Shoah od Olocausto. La parola genocidio fu coniata dall’ebreo polacco Raphael Lemkin in un’opera del 1944 sulle politiche di sterminio naziste.
By saperebysomnians

Sergio Leone

Sergio Leone – Wikipedia

È stato uno dei più importanti registi della storia del cinema italiano, particolarmente noto per i suoi film del genere spaghetti-western, nonostante abbia diretto pochi film nella sua carriera: la sua regia, ha fatto scuola e ha contribuito alla rinascita del western negli anni sessanta, grazie a film come Per un pugno di dollariPer qualche dollaro in piùIl buono, il brutto, il cattivo (che formano la cosiddetta trilogia del dollaro), C’era una volta il West e Giù la testa, ai quali si affianca C’era una volta in America, un gangster-movie (considerato uno dei massimi capolavori del cinema), che vanno a formare la cosiddetta trilogia del tempo.
By saperebysomnians

Édouard Manet

 

Édouard Manet – Wikipedia

Édouard Manet (Parigi23 gennaio 1832 – Parigi30 aprile 1883) è stato un pittore francese.
Egli stesso non ha mai voluto essere identificato col gruppo degli impressionisti, né partecipò mai alle loro esposizioni. Questo perché, per tutta la vita, preferì avere un riconoscimento ufficiale davanti allo Stato mediante l’ammissione al Salon, e non attraverso sotterfugi, come lui stesso affermò. Egli infatti manifestò una decisa posizione in difesa del principio della libertà espressiva dell’artista, con opere che suscitarono scandalo presso i suoi contemporanei, come Colazione sull’erba e Olympia. A partire dal 1869 si dedicò alla pittura en plein air (“all’aperto”) e le sue uscite ai giardini delle Tuileries, sul retro del Louvre, divennero quasi degli appuntamenti mondani. La sua attività di pittura continuò fino al 1883, l’anno della sua morte. Il pittore ottenne una grandissima fama e tutt’oggi rimane il più grande interprete della pittura pre-impressionista.
By saperebysomnians

Lars von Trier

Lars von Trier – Wikipedia

« Gli artisti devono soffrire, il risultato è migliore! »
(Lars von Trier)

Lars Von Trier è in breve tempo diventato uno degli autori cinematografici più innovatori, controversi e poliedrici a cavallo fra il XX ed il XXI secolo.Lars von Trier, pseudonimo di Lars Trier (Copenaghen30 aprile 1956), è un registasceneggiatoreattoredirettore della fotografia e montatoredanese.
By saperebysomnians