Guglielmo Pepe

Guglielmo Pepe – Wikipedia

Guglielmo Pepe (Squillace, 13 febbraio 1783Torino, 8 agosto 1855) è stato un patriota e generale italiano nell’esercito del Regno delle Due Sicilie, sposato con Marianna Coventry (ScoziaTaranto, 9 marzo 1865) e fratello di Florestano Pepe.
Entrato nell’esercito, in giovane età nella Scuola Militare Nunziatella, nel 1799 accorse a Napoli a difesa della Repubblica Partenopea. Subendo la sconfitta contro le truppe borboniche del cardinal Ruffo, venne catturato ed esiliato in Francia dove entrò nell’esercito di Napoleone distinguendosi in molte battaglie, sia al servizio diGiuseppe Bonaparte, re di Napoli, che di Gioacchino Murat. Prese parte alla rivoluzione napoletana del 1820, e fu sconfitto nella battaglia del Colle di Lesta[1] sito al confine tra lo Stato Pontificio e il Regno di Napoli dagli austriaci del generale Johann Maria Philipp Frimont in quella che è ricordata come la prima battaglia delRisorgimento (7 marzo 1821); ripiegando verso le gole di Antrodoco (allora appartenente alla provincia di L’Aquila, nel Regno di Napoli, oggi provincia di Rieti) fu inseguito dagli austriaci che si portavano così verso L’Aquila. Poi comandò il corpo spedito da Ferdinando II contro gli austriaci nel 1848, impegnandosi nella difesa di Venezia affidatagli da Daniele Manin nel 1848 e 1849. Nuovamente sconfitto ed esiliato emigrò a Parigi quindi rientrò in Italia passando i suoi ultimi giorni a Torino. Fu una delle più nobili figure del Risorgimento italiano, celebre anche perché non solo si impegnò nei movimenti repubblicani, ma anche scrisse numerosi libri per raccontare gli eventi ed esortare ad una “lotta partigiana” per l’Italia.
By saperebysomnians

Leave a Reply

Fill in your details below or click an icon to log in:

WordPress.com Logo

You are commenting using your WordPress.com account. Log Out / Change )

Twitter picture

You are commenting using your Twitter account. Log Out / Change )

Facebook photo

You are commenting using your Facebook account. Log Out / Change )

Google+ photo

You are commenting using your Google+ account. Log Out / Change )

Connecting to %s